Witcher Wiki
Advertisement
Witcher Wiki
Tw3 achievements bookworm unlocked.png
"Vuoi davvero saperlo?"
Spoiler per libri e/o altri adattamenti a seguire!

Big Quote Left.png
Ho sempre pensato che fosse uno stato d'animo bello e nobile, gagliardo e dignitoso, anche se rende infelici. Ho composto così tante belle ballate al riguardo. Ed è naturale, Geralt, naturale, meschino e straziante.
Big Quote Right.png
- Essi a Geralt, pag. 231 La Spada del Destino (edizione USA)

Essi Daven era una barda, amica e rivale professionale di Ranuncolo. Era una rarità siccome Ranuncolo la trattava come una sorella minore e non come un interesse romantico.

Il suo soprannome, Occhietto (in polacco: Oczko), è in riferimento al fatto che di solito si vede solo uno dei suoi occhi blu poiché i suoi capelli ribelli tendono a cadere sull'altro occhio, nascondendolo per la maggior parte del tempo.

Biografia[]

Incontro con Geralt[]

Confessando i suoi sentimenti[]

Lasciando Bremervoord[]

Morte[]

Purtroppo, quella fu l'ultima volta che Essi vide Geralt. Quattro anni dopo, morì per l'epidemia di vaiolo che si stava diffondendo a Vizima. Ranuncolo ritrovò il suo corpo in una pila di cadaveri bruciati e le diede una degna sepoltura in un luogo di pace, seppellendola con il suo liuto e la perla azzurra regalatale da Geralt di Rivia, come aveva chiesto lei una volta.

Note[]

  • La sua morte viene raccontata al termine del racconto Un Piccolo Sacrificio, quando il narratore racconta la vera storia di una delle ballate di Ranuncolo.
  • Le sue ballate sono raccolte in "La Perla Blu". Alcune delle ballate erano così commoventi che Ciri pianse mentre le leggeva.[4]
  • Come Yennefer, aveva un iconico profumo che amava usare. Il suo era di verbena.

Riferimenti[]

  1. In The Witcher 3: Wild Hunt, la voce del diario dei Segugi della Caccia Selvaggia contiene una citazione di Essi Daven, ma il suo nome è indicato come "Blackjack".
  2. Traduzione da controllare.
  3. Artigli e Zanne
  4. Il Sangue degli Elfi
Advertisement