Witcher Wiki
Advertisement
Witcher Wiki
Tw3 achievements bookworm unlocked.png
"Vuoi davvero saperlo?"
Spoiler per libri e/o altri adattamenti a seguire!


Big Quote Left.png
La mia gente ha sofferto molto.
Big Quote Right.png
- Francesca riguardo agli Aen Seidhe, Gwent: The Witcher Card Game


Enid an Gleanna (nella Lingua Antica: Pratolina delle Valli), conosciuta anche come Francesca Findabair, era un'elfa, una maga ed era la regina (in seguito duchessa) degli elfi del Dol Blathanna come decretato dall'imperatore Emhyr var Emreis. Era considerata la donna più bella del mondo ed era la fondatrice della Loggia delle Maghe dopo la caduta della Confraternita dei Maghi.

Biografia[]

Non si hanno molte informazioni dei suoi primi anni, anche se, mentre era relativamente giovane ai tempi di re Goidemar di Temeria, suo padre l'aveva già ripudiata. Tuttavia, poiché era una Aen Saevherne, sapeva abbastanza del Sangue Antico; quindi, quando una squadra di maghi fu incaricata di capire chi del Trio di Houthborg fosse quella del re e chi della regina Falka, fu aggiunta alla squadra. Ben presto dedussero che Adela fosse la figlia della famigerata donna, ma, per evitare l'esecuzione di una bambina di due anni, i maghi nascosero la verità, affermando che avrebbero avuto bisogno di più tempo per capirlo e Goidemar non si prese mai la briga di chiederlo nuovamente in seguito.[1]

Colpo di stato di Thanedd[]

Regina dei Liberi Elfi[]

Fondando la Loggia[]

La fine della guerra[]

Tarda vita[]

Non si sa esattamente cosa sia successo a Francesca dopo la caduta della Loggia. Ad un certo punto, verso la fine del 1300, lei ed il resto degli elfi se ne erano andati dal mondo, senza lasciare nemmeno un suo dipinto, poiché furono tutti presi dagli elfi quando attraversarono la Porta e lasciarono il loro regno.

Gwent: The Witcher Card Game[]

Ricompensa di Tre Alberi[]

Pergamena 1: Francesca Findabair, conosciuta anche con il suo vero nome di Enid an Gleanna, è ampiamente considerata la donna più bella, elfa o altro. Eppure è anche la più triste - tutto grazie al suo sogno realizzato...

Pergamena 2: Francesca desiderava soprattutto una cosa: riprendere Dol Blathana, la Valle dei Fiori, dalle mani degli umani e ricostruire il regno degli elfi. La guerra del Nord contro Nilfgaard ha distrutto il vecchio ordine e ha aperto la porta alla realizzazione del suo sogno. Il prezzo da pagare, tuttavia, è stato davvero grosso...

Pergamena 3: Per riconquistare il Dol Blathanna, Francesca non ha avuto altra scelta che entrare in un'alleanza con l'imperatore Emhyr var Emreis. E quando venne il momento dei negoziati di pace, doveva consegnare gli Scoia'tael catturati per punizione alla corte imperiale.

Pergamena 4: Francesca non aveva dubbi di aver preso la decisione giusta: dozzine di soldati in cambio del destino del suo popolo. L'enorme numero di vite in gioco suggerisce che abbia fatto una scelta umana, ma non sempre si può trovare conforto in un freddo calcolo.

Cassa 1: Secondo le disposizioni dell'accordo di pace Cintriano, la sovranità del Dol Blathanna sarebbe ricaduta sugli elfi. Tuttavia, il trattato specificava in quali condizioni. Tenendo ben presente questa scappatoia, tutti coloro che fuggirono dalla valle portarono ciò che potevano e bruciarono il resto. Al posto della sua amata Valle dei Fiori, Francesca ereditò una Valle delle Ceneri.

Cassa 2: Francesca ha cercato di riportare al Valle dei Fiori al suo antico splendore, anche se il suo obiettivo si sarebbe rivelato molto più difficile di quanto avesse previsto. I palazzi rasi al suolo possono essere ricostruiti, i giardini bruciati possono essere ricoltivati. Eppure, dopo anni di esilio, gli elfi avevano dimenticato molte delle loro antiche tradizioni e usanze, immergendosi invece nella cultura umana. Sembrava che il Dol Blathanna non avrebbe mai riacquistato la sua identità precedente.

Cassa 3: Francesca di era resa conto che una mossa falsa avrebbe potuto portare ancora una volta la rovina della Valle dei Fiori. Così, ha tollerato pazientemente la provocazione incessante dei suoi vicini. Tuttavia, se qualcuno avesse attraversato il confine del Dol Blathanna, Francesca non si sarebbe fermata davanti a nulla per difendere il suo regno e i suoi sudditi.

Note[]

Curiosità[]

  • Il suo nome, Enid an Gleanna in Lingua Antica significa Pratolina delle Valli. Inoltre è l'unica maga della Loggia delle Maghe non ancora comparsa nei videogiochi.

Vedi anche[]

  • Journal Glossary.png Voce del Diario: Francesca Findabair

Riferimenti[]

Advertisement