Witcher Wiki
Witcher Wiki
 
Riga 1: Riga 1:
'''Herbolth''' è il sindaco di [[Aedd Gynvael]]. Compare nel racconto "[[Una scheggia di ghiaccio]]", della raccolta ''[[La Spada del Destino]]''.
+
'''Herbolth''' era lo starosta di [[Aedd Gynvael]]. Compare nel racconto "[[Una scheggia di ghiaccio]]", della raccolta ''[[La Spada del Destino]]''.
  +
  +
Herbolth aveva incaricato lo [[strigo]] [[Geralt di Rivia]] di uccidere uno [[Zeugl]], che infestava il terrapieno dei rifiuti della città. Al momento di pagare la somma pattuita però fece alcune storie e Geralt dovette duramente contrattare al rialzo con lui. Herbolth aveva scelto come guardia il ricercato [[Ivo Mirce]], su cui pendeva una taglia a [[Wyzima]], [[Caelf]] e [[Vattweir]]. Pare che Mirce fosse particolarmente ansioso di confrontarsi con lo strigo.
  +
  +
Successivamente, Herbolth chiese a Geralt di ritirarsi dal suo duello contro il mago [[Istredd]], offrendogli una cospicua mazzetta. E se non fosse bastata, ci sarebbe stato Mirce a fargli cambiare idea. Purtroppo né i denaro, né il pericoloso [[Cicala]] furono sufficienti a far cambiare idea allo strigo.
   
   

Versione attuale delle 12:54, 31 mar 2011

Herbolth era lo starosta di Aedd Gynvael. Compare nel racconto "Una scheggia di ghiaccio", della raccolta La Spada del Destino.

Herbolth aveva incaricato lo strigo Geralt di Rivia di uccidere uno Zeugl, che infestava il terrapieno dei rifiuti della città. Al momento di pagare la somma pattuita però fece alcune storie e Geralt dovette duramente contrattare al rialzo con lui. Herbolth aveva scelto come guardia il ricercato Ivo Mirce, su cui pendeva una taglia a Wyzima, Caelf e Vattweir. Pare che Mirce fosse particolarmente ansioso di confrontarsi con lo strigo.

Successivamente, Herbolth chiese a Geralt di ritirarsi dal suo duello contro il mago Istredd, offrendogli una cospicua mazzetta. E se non fosse bastata, ci sarebbe stato Mirce a fargli cambiare idea. Purtroppo né i denaro, né il pericoloso Cicala furono sufficienti a far cambiare idea allo strigo.