Witcher Wiki
Witcher Wiki
Tw3 achievements bookworm unlocked.png
"Vuoi davvero saperlo?"
Spoiler per libri e/o altri adattamenti a seguire!


Il Sangue degli Elfi (Krew elfów) è il primo romanzo della saga Witcher scritta da Andrzej Sapkowski e il sequel dei racconti raccolti nei libri Il Guardiano degli Innocenti e La Spada del Destino.

E' stato pubblicato da Editrice Nord, già editore di Il Guardiano degli Innocenti e La Spada del Destino e uscito il 23 Febbraio 2012.

Sinossi ufficiale[]

Il regno di Cintra è caduto. Dopo quattro giorni d'assedio, le truppe di Nilfgaard irrompono nel castello e massacrano l'intera famiglia reale. La principessa Ciri è l'unica che riesce a fuggire ma, all'improvviso, un cavaliere nemico le si para davanti e avanza minaccioso, brandendo un pugnale insanguinato...

Ciri non ricorda cosa sia successo. Sa solo che ora è sana e salva, protetta dalla spada di Geralt di Rivia e dalle possenti mura di Kaer Morhen, la fortezza in cui addestrano i giovani strighi[1], gli assassini di mostri. Anche Ciri vorrebbe diventare una di loro, così, se tornasse il cavaliere di Nilgaard, lei non avrebbe più paura, anzi sarebbe pronta a combattere. Una sera, però, al termine di un'estenuante giornata di allenamento, la agazza dimosta di possedere straordinarie capacità psichiche, così dirompenti da non lasciare adito a dubbi: è lei la Fiamma di Cintra di cui parlano le profezie, a forza che salverà i popoli del mondo dalla rovina. Il suo destino è quindi segnato: deve partire subito per Ellander, dove una maga le insegnerà a controllare quell'immenso potere. Tuttavia, durante il viaggio, Ciri e Geralt dovranno stare molto attenti. Perché un sicario è già sulle loro tracce, disposto a tutto per di eliminare la Fiamma di Cintra e scatenare il caos...

Trama[]

L'Impero di Nilfgaard attacca il regno di Cintra. La regina Calanthe si suicida e la nipote, Cirilla riesce a scampare all'incendio della capitale. Emhyr var Emreis, Imperatore di Nilfgaard, manda le sue spie per trovarla. Sa che la bambina è di grande importanza non solo perché di sangue reale, ma anche perché possiede delle abilità magiche ed ha sangue elfico nelle sue vene.

La bambina viene protetta da Geralt di Rivia, il witcher, che la conduce alla fortezza di Kaer Morhen. Qui Ciri viene addestrata dagli altri witcher, tra cui il vecchio Vesemir, Coën, Eskel e Lambert. Ciri impara molte cose sui mostri e su come combatterli. Le viene insegnato a usare la spada con lo stile dei witcher poi, durante la sua educazione, la maga Triss Merigold giunge a Kaer Morhen. E' stata convocata da Geralt per aiutarlo a chiarire certi strani e anormali comportamenti che ha visto in Ciri. Triss capisce che la bimba possiede dei poteri magici e per questo è chiamata Fonte.

Rience tortura Ranuncolo.

Nel frattempo, un misterioso mago, Rience, sta cercando la bambina. E' a servizio di un altro stregone il cui nome è però segreto. Riesce a catturare l'amico di Geralt, Ranuncolo il bardo e lo tortura per avere informazioni su Ciri. Gli viene in aiuto un'altra maga, Yennefer, che lo libera e ferisce gravemente Rience, lasciandogli una cicatrice che lo renderà subito riconoscibile in futuro.

Geralt cerca di aiutare la malata Triss durante il viaggio.

In primavera, Geralt lascia Kaer Morhen con Triss e Ciri, con l'intenzione di lasciare Ciri al Tempio di Melitele di Ellander dove potrà ricevere un'educazione "normale" da Nenneke. Lungo la strada, Triss sia ammala e si rifugiano presso la compagnia di nani di Yarpen Zigrin che scorta una carovana. Geralt mostra a Ciri le "rose di Aelirenn", che morirono guidando i giovani elfi nella lotta contro gli umani. La carovana viene attaccata dagli Scoia'tael e Ciri sperimenta l'orrore della guerra per la seconda volta.

Ciri e i nani.

Nel frattempo, nel castello di Hagge nella Valle del Pontar, Vizimir II, Demavend, Henselt, Foltest e Meve si incontrano in segreto per discutere sull'esercito di Nilfgaard accampato sulla riva dello Jaruga. Si conclude che Ciri deve essere trovata e uccisa "per questioni di stato" e nessuno degli altri presenti nella stanza si oppone.

Qualche tempo dopo, Menno Coehoorn informa Emhyr dell'incontro segreto tra i re. Tra le altre cose, l'imperatore gli dice di informare la Confraternita dei Maghi di questo incontro e di trasmettere i suoi ordini a Rience di uccidere silenziosamente Geralt, nascondersi e attendere ulteriori istruzioni. Tuttavia, dice esplicitamente di non fare niente a Yennefer.

Più tardi, ad Ellander, Ciri, in un sogno, vede Geralt e il suo gruppo - composto da Ranuncolo, Filippa e Shani - sulla strada in cerca di Rience, ma si sveglia sentendo i rimproveri di Nenneke rivolti a Yennefer per il modo in cui tratta Ciri. La maga la educa alle vie della magia e la ragazzina smette di avere brutti sogni. Da una reciproca antipatia, il loro rapporto si sviluppa in un legame forte e profondo, come quello di madre e figlia.

Filippa, Ranuncolo, Shani e Geralt riuniti nella stanza di quest'ultimo.

Nel frattempo, Ranuncolo raggiunge Oxenfurt e si reca nell'Università in cerca della studentessa di medicina Shani, dicendole di andare da Geralt. Due uomini di Sigismund Dijkstra informano Ranuncolo che la spia desidera parlargli e il trovatore si reca nel suo ufficio, dove è presente anche Filippa Eilhart. Dijkstra gli chiede informazioni su Geralt e Ciri, ma il bardo si rifiuta di dirgliele. Di notte, Ranuncolo raggiunge la casa dove stava alloggiando Geralt, dove incontra anche Shani e vengono raggiunti da Filippa che aveva seguito, in forma di gufo, il trovatore. Essi si dirigono verso la casa del guaritore Myhrman che comprava le erbe di Shani e il quale aveva già fatto affari con Rience. Quando arriva il mattino, il gruppo deve combattere Rience che aveva già reclutato i quattro fratelli sicari, i Michelet. Geralt uccide facilmente i fratelli e Rience apre un portale per scappare; tuttavia, Geralt lo affronta impedendogli di farlo ma arriva Filippa che trattiene il witcher, lasciando che il mago scappi.

Ciri e Yennefer riposano in giardino.

Dopo un po' di tempo, nel Tempio, Yennefer, la quale ha ricevuto una lettera da Geralt, ordina a Ciri di farsi il bagno poiché devono andarsene. La maga chiede allora a Ciri se all'inizio lei le stava antipatica, facendo venire alla ragazzina molti flashback dei suoi studi per poi ritornare al presente. Ciri risponde ammettendo che all'inizio lei non le piaceva, ma che ora voleva vivere con lei e con Geralt per sempre. Dopodiché se ne vanno e Ciri promette a Nenneke che sarebbe tornata, ignara che non lo avrebbe mai fatto.

Personaggi[]


Note[]

  • La copertina dell'edizione inglese rappresenta l'alfabeto tengwar di J.R.R. Tolkien, anche se gli elfi di Sapkowski usano delle rune del tutto dissimili dal tengwar.

Galleria[]

Riferimenti[]

  1. Nella sinossi ufficiale italiana, viene usato il termine "strigo". The Witcher Wiki Italia usa il termine inglese, witcher.

Navigazione[]

Saga Witcher

Libri

Il Guardiano degli InnocentiLa Spada del DestinoIl Sangue degli ElfiIl Tempo della GuerraIl Battesimo del FuocoLa Torre della RondineLa Signora del LagoLa Stagione delle Tempeste
Videogiochi The WitcherThe Witcher 2: Assassins of KingsThe Witcher 3: Wild Hunt (Hearts of StoneBlood and Wine)
Fumetti FumettiIl Sangue degli ElfiLa Strada del Non RitornoGeraltIl Male MinoreL'Ultimo DesiderioIl Limite del PossibileIl TradimentoThe Witcher: La Casa di VetroThe Witcher: Figli della Volpe
Giochi non virtuali Gwent: The Witcher Card GameThronebreaker: The Witcher TalesThe Witcher Adventure GameThe Witcher Battle ArenaThe Witcher: Crimson TaleThe Witcher: Rise of The White WolfThe Witcher Gioco di RuoloThe Witcher VersusWiedźmin: Gra WyobraźniWiedźmin: Przygodowa Gra Karciana
Adattamenti cinematografici The Hexer (film)The Hexer (serie TV)The Witcher (film)The Witcher Netflix