Witcher Wiki
Witcher Wiki
Tw3 achievements bookworm unlocked.png
"Vuoi davvero saperlo?"
Spoiler per libri e/o altri adattamenti a seguire!

Luna Traditrice è il terzo episodio della prima stagione Serie TV di The Witcher di Netflix, andato in onda per la prima volta il 20 dicembre 2019. È basato sul racconto "Lo Strigo".

Personaggi[]

Sinossi[]

Geralt cerca di completare la missione di un altro witcher in un regno assediato da una bestia feroce. Yennefer garantisce a caro prezzo il proprio nuovo futuro magico.[1]

Trama[]

Sequenza temporale di Geralt[]

Remus

A Temeria, una bestia sta uccidendo i lavoratori locali. Il figlio di uno di questi lavoratori, Mikal, giace morente a causa di alcune gravi ferite, raccontando la storia di una bestia che esce le notti di luna piena per attaccarli. Un witcher di nome Remus si offre di uccidere la bestia in cambio di 3000 Oren in anticipo. I lavoratori lo pagano ma il witcher viene ucciso dalla stessa bestia che avrebbe dovuto uccidere.

Nel frattempo, Geralt di Rivia ha appena terminato di usare il servizio di una prostituta che gli informa che Remus era passato di lì mentre era diretto a Temeria. Preoccupato per il fatto che Remus era sparito assieme al denaro, Geralt si mette a cercarlo, giurando di ripagare i suoi debiti al locandiere quando sarebbe tornato. Quando Geralt giunge a Temeria, trova i lavoratori sull'orlo della rivolta. Offre loro il suo servizio come aveva fatto l'altro witcher e, anche se i lavoratori accusano Remus di averli truffati, Geralt afferma di prendersi solo un terzo della paga e dopo aver portato a termine la missione. Inoltre, Geralt chiede scusa ai lavoratori in nome di Remus, quasi conquistandoli, ma arriva Ostrit assieme ai suoi uomini. Esige che gli operai se ne vadano in cambio di non accusarli come traditori e cerca di persuaderli affermando che la vendetta non allevierà il loro dolore, ma i lavoratori se ne vanno semplicemente furiosi. Quindi, Ostrit scorta Geralt fuori da Temeria.

Triss Merigold

Durante il viaggio, le guardie di Geralt si addormentarono e caddero dai loro cavalli. Allora, Triss Merigold si rivela e assume Geralt per liberare la bestia dalla maledizione. Triss gli spiega che era riuscita ad identificare che la bestia proveniva dalla cripta dov'era sepolta Adda la Bianca. Correva voce che fosse incinta e, se fosse vero, quel bambino sarebbe stato l'unico erede al trono di Temeria, indicando che questa bestia poteva essere il maledetto nascituro di Adda.

Geralt presume che la creatura sia un Vukodlak, ma Triss lo nega. Lo porta ad esaminare diversi cadaveri e gli offre 2.000 oren per identificare il mostro che li ha uccisi. Dopo aver esaminato il cadavere di Remus, Geralt ipotizza che Triss abbia nascosto la sua morte per nascondere il fatto che la bestia abbia effettivamente ucciso un witcher. Dopo un ulteriore esame, Geralt scopre che a Remus mancano solo il cuore e il fegato. Solo una strige, una femmina maledetta, ha abitudini alimentari così selettive. Geralt, quindi, identifica che si tratta della figlia di Adda, una principessa, che si è trasformata in una mostruosa strige.

Foltest ordina a Geralt di lasciare Temeria.

Geralt viene quindi portato davanti a Re Foltest, dove Triss supplica tutti di permettere a Geralt di aiutarli. Uno dei cortigiani, Segelin, tuttavia, è sospettoso. Triss chiede di aprire semplicemente la cripta per permettere a loro di indagare. Segelin continua a stuzzicare il re, dicendo che Geralt avrebbe semplicemente ucciso la "principessa". A quel punto, il witcher descrive in dettaglio la trasformazione di una strige. Quando Geralt arriva sul punto di definirla un "aborto troppo cresciuto", il re manda tutti via.

Mentre le persone iniziano ad andarsene, Geralt blocca la porta, domandando a Foltest chi era il padre della strige. Geralt comincia ad interrogarlo del perché lui non si era mai sposato, perché non aveva ucciso la strige e generato il proprio erede, arrivando al punto di domandargli se Foltest stesso non avesse generato la strige avendo una relazione incestuosa con la sorella. Infuriato, Foltest dice che Geralt dev'essere privo di coscienza per accusarlo di essere andato a letto con sua sorella. Mentre le guardie sfondano la porta, il re le ferma e ordina a Geralt di andarsene e non tornare mai più.

Triss e Geralt indagano nel castello abbandonato.

Piuttosto di andarsene come richiesto, Geralt e Triss si intrufolano nella cripta e scoprono le lettere di Sancia di Sodden, la madre di Adda. Le lettere imploravano Adda di smettere di avere a che fare con Foltest. Portano le lettere a Ostrit con il sospetto che la regina stessa maledisse Adda. Ostrit sospetta che Foltest abbia volutamente violentato Adda e che il re l'abbia maledetta per nasconderlo. Geralt quasi crede alla storia, quando scopre che le lenzuola del letto di Adda, nella cripta, portavano l'odore di Ostrit stesso.

Indicato come l'amante illecito di Adda, Ostrit afferma che la sua maledizione sul figlio di Adda erano giustificabili. Dice di averlo pur fatto, ma Ostrit afferma di non aver mai voluto fare del male ad Adda e che era rimasto affranto scoperto che la maledizione l'aveva uccisa. Cerca di impedire che la sua memoria venga "macchiata" e si rifiuta di dire a Geralt come annullare la maledizione. In risposta, Geralt, semplicemente, lo mette fuori combattimento.

Foltest fuori dalla cripta di Adda.

Geralt si reca alla cripta per spezzare la maledizione, ma trova Foltest in piedi davanti all'ingresso. Grazie al consiglio di Triss di fidarsi di Geralt, il re gli dà il permesso di salvare la strige. Chiede allora se ella sarà normale, ma il witcher gli spiega che ha bisogno di cure riabilitative a causa della sua prima infanzia trascorsa come animale.

All'interno della cripta, Geralt fa legare Ostrit nello stesso letto in cui aveva rapporti con Adda, dove la strige può raggiungerlo. Geralt si rifiuta di liberarlo fin quando lui non avrebbe rivelato il modo di spezzare la maledizione, ma sebbene Ostrit alla fine lo faccia, il witcher lo lascia morire lo stesso. Ostrit lo supplica, incolpando Foltest e assicurando alla strige che amava Adda. La strige lo uccide comunque.

Il compito di Geralt è trattenere fuori dalla cripta la strige fino all'alba, spezzando con successo la maledizione. La sua lotta, inizialmente, va per il verso giusto, ma la strige riesce poi a inchiodarlo al muro. In risposta, Geralt fa crollare il pavimento sotto di loro, facendo crollare le macerie sopra il mostro.

La strige, ormai guarita.

Dopo essersi ripreso, Geralt si alza e crea una barriera magica all'ingresso della cripta. Quando la strige corre verso di essa, viene sbattuta di lato. Geralt indossa quindi i tirapugni trattenendo fuori la strige, entrando lui stesso nella cripta per impedirle di farlo. La strige urla prima di disintegrarsi finalmente in una ragazza; la maledizione è stata quindi rimossa. Quando Geralt fa per toccarla, tuttavia, ella gli affonda i suoi ultimi artigli e lui la morde prima di svenire per la perdita di sangue.

Geralt si risveglia dopo essere stato curato da Triss. Ella gli dice che Foltest ha inventato una storia su come Ostrit si sia coraggiosamente sacrificato per uccidere la strige e che i minatori hanno costruito una statua in suo onore mentre la strige non maledetta sarebbe andata altrove per la riabilitazione. Sebbene Triss chieda perché lui abbia continuamente pronunciato il nome Renfri nel sonno, insiste solo per prendere i suoi soldi e andarsene. Triss gli dà i suoi soldi, sostituendogli anche il suo regalo alla strige.

Sequenza temporale di Yennefer[]

Ritornando al passato, ad Aretuza, Yennefer e Istredd hanno un rapporto sessuale. In seguito, si preoccupano di essere separati per il fatto che Istredd era stato incaricato di lavorare allo scavo di alcune rovine mentre Yennefer sarebbe partita per Aedirn, la sua patria. Yennefer è anche preoccupata di come apparirà quando sarà trasformata in una nuova persona ma afferma che vuole solo tornare ad Aedirn e che non vuole più essere la ragazza spaventata di una volta.

Il Capitolo

Nel frattempo, un conclave di maghi anziani, tra cui Tissaia e Stregobor, discute sul fatto che Cintra abbia rifiutato di avere i loro maghi nella corte. Cintra preferisce, invece, avere i Druidi e bandisce tutti i maghi dal regno. Anche la principessa Calanthe si oppone alla presenza di maghi nel reame. Si preoccupano anche di un'altro problema: Re Fergus, imperatore di Nilfgaard, spende i soldi per le donne mentre il popolo muore di fame.

Tissaia assicura a Stregobor che Fringilla Vigo, una delle sue apprendiste, sarà incaricata di affrontare il problema, ma lui obbietta a causa della sua incompetenza. Chiede invece che Yennefer venga mandata lì, ma Tissaia insiste sul fatto che Yennefer prospererebbe meglio ad Aedirn siccome è nativa di quel regno, cosa che il re locale preferisce. Stregobor ribatte, affermando che Aedirn è il più grande partner commerciale di Cintra e che mandare un Quarterone (razza che è Yennefer) a lavorare ad Aedirn ostracizzerebbe ulteriormente Cintra a causa del loro feroce odio per gli elfi.

Questo argomento convince la maggioranza del conclave di mandare Yennefer ad Aedirn. Tissaia accusa Stregobor di vigliaccheria e di nepotismo ad Artorius Vigo, intento a voler risparmiare la nipote Fringilla da un lavoro difficile. Artorius apre i voti ed essi schiacciano Tissaia, assicurando che Yennefer sarebbe stata assegnata per affrontare il problema di Nilfgaard.

Yennefer lo scopre e si rivolge con rabbia a Tissaia, dicendo che Fergus preferirebbe "accarezzare la sua maga piuttosto che ascoltarla". Tissaia le spiega che è a causa del suo sangue elfico che non ha potuto tornare nella sua patria. Inizialmente, Yennefer crede che fosse stata Tissaia a volerlo, ma la donna le spiega che è stato Stregobor a rivelarlo, portando Yennefer a rendersi conto che Istredd aveva rivelato il suo segreto a Stregobor. Alla fine, Istredd capisce che Yennefer aveva scoperto il suo tradimento. Si scusa per le sue azioni, offrendosi persino di portarla con sé quando sarebbe andato agli scavi, ma lei lo rifiuta. Istredd l'accusa semplicemente di essere arrabbiata per il fatto che non era diventata bella, ma lei si arrabbia ancora di più. Istredd, allora, convince l'incantatore Giltine ad accettare di renderla bellissima.

Foltest e Adda di Temeria.

Mentre nel salone si svolge un ballo, il giovani Foltest e Adda di Temeria si accarezza a vicenda, e la madre li rimprovera. Nel frattempo, Yennefer subisce la dolorosa trasformazione che la renderà bellissima, inclusa una procedura che la lascerà sterile rimuovendo i suoi organi sessuali, che vengono poi utilizzati per creare una pasta magica che, applicata sulla sua pelle, inizia la trasformazione. La sua colonna vertebrale si raddrizza violentemente, la sua mascella si corregge con forza e tutto il suo corpo assume la forma di una donna attraente, ma non senza un immenso dolore durante il processo.

Successivamente, Yennefer indossa un nuovo abito ed arriva al ballo, completamente nuova, con i membri della confraternita e Istredd che se ne accorgono immediatamente. Anche il re di Aedirn la nota e, quando Yennefer si presenta come dalla capitale di Aedirn, Vengerberg , il re scarta Fringilla a suo favore, nonostante Tissaia cerchi di intervenire per fermare Yennefer. Stregobor, Tissaia, Artorius e Istredd poi guardano con rabbia mentre Yennefer e il re ballano.

Sequenza temporale di Ciri[]

Ciri si dirige verso il confine di Brokilon.

Tornati al presente, Ciri si risveglia in una foresta circondata dalla neve. Lei cade sotto un incantesimo e cammina senza pensare a Brokilon, dimora della driadi. Dara, vedendo Ciri camminare verso il confine sparso di cadaveri di Brokilon, cerca di seguirla, ma viene colpito da una freccia proveniente da una driade mentre Ciri, in trance, non se ne accorge.

Riferimenti[]

Navigazione[]

The Witcher Netflix

Personaggi

Geralt di RiviaYennefer di VengerbergCiriJaskierCahir aep CeallachCalantheTissaia de VriesTriss MerigoldVilgefortzRenfri
Stagione 1 L'Inizio Della FineQuattro MarchiLuna TraditriceBanchetti, Bastardi e SepoltureDesideri IncontenibiliSpecie RaraPrima di Una SconfittaMolto di Più
Stagione 2 Un Briciolo di VeritàKaer MorhenCio Che è PersoIntelligence di RedaniaIntelligence di RedaniaInvertire la RottaCaro Amico...Voleth Meir