People Half-elf full.png

Un mezzelfo è il figlio dell'unione tra un umano e un elfo o di due mezzelfi. Essi hanno entrambe le caratteristiche fisiche delle razze dei genitori ma vengono trattati con diffidenza sia dagli elfi sia dagli umani. Un umano con 1/4 di sangue elfico è chiamato "sanguemisto".

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Come gli umani e gli elfi, i mezzelfi variano in base all'aspetto, con alcuni più facili da rilevare il loro stato di sanguemisto rispetto ad altri. Ad esempio, il mezzelfo Schirrù era comunemente indicato come mezzelfo prima ancora che il suo nome fosse noto agli altri a causa dei suoi grandi occhi a mandorla giallo-verdi.[1] Tuttavia, si diceva che gli altri, come Beatrice di Kovir, non mostrassero quasi nulla della loro eredità elfica e, addirittura, per gli standard umani era considerata brutta.[2]

Mezzelfi conosciuti[modifica | modifica sorgente]

Coinvolgimento[modifica | modifica sorgente]

The Witcher[modifica | modifica sorgente]

Nella missione "Una storia di fantasmi", Geralt salva una fanciulla mezzelfo da una banda di briganti che l'hanno rapita e la tengono segregata in una casa abbandonata dei bassifondi di Vizima. Geralt viene condotto lì con un inganno e i briganti gli tendono un'imboscata.

Ovviamente, l'attacco fallisce miseramente. Cosa possono fare una manciata di scapestrati contro un witcher addestrato? In breve tempo, Geralt si disfa di loro e salva la fanciulla. Il seguente estratto dal Diario è il risultato del salvataggio e della conseguente ricompensa.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Vedi anche[modifica | modifica sorgente]

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.