Witcher Wiki
Advertisement
Witcher Wiki
Tw3 achievements bookworm unlocked.png
"Vuoi davvero saperlo?"
Spoiler per libri e/o altri adattamenti a seguire!
Tw3 achievements friend in need unlocked.png
"Questa è la mia storia, non la tua. Devi lasciarmi finire di raccontarla."
Questo articolo è una bozza. Puoi aiutare Witcher Wiki cercando di espanderlo.

Big Quote Left.png
Per voi witcher, il mondo è tutto bianco o nero, ma per noi gente comune esistono varie sfumature di grigio. Come nella storia della mia famiglia.
Big Quote Right.png
- Il Barone Sanguinario a Geralt


Phillip Strenger, meglio noto come il Barone Sanguinario, è un ex-soldato che si è autoproclamato signore del Velen. Si è stabilito assieme ai suoi uomini nella fortezza di Nido del Corvo dopo che il suo precedente proprietario, Vserad, fuggì sull'Isola Fyke assieme alla sua famiglia per sfuggire all'avvicinarsi delle armate nilfgaardiane.

Biografia[]

Phillip Strenger prese parte a diverse guerre, combattendo sotto i gigli di Temeria, trascorrendo così sempre poco tempo assieme alla sua famiglia. Di ritorno dall'ennesima guerra, scoprì che sua moglie, Anna Strenger, lo aveva tradito e che aveva intenzione di lasciarlo. In un attacco d'ira, il barone uccise l'amante della moglie e lo diede in pasto ai cani; Anna da quel momento in poi, inizierà a provare un sempre più grande odio nei confronti del marito. Alla fine, Anna e Tamara abbandonarono per sempre Nido del Corvo, e il barone bevve sempre di più di giorno in giorno.

Dopo la conquista della Temeria da parte dei nilfgaardiani nella Terza guerra settentrionale, il barone constatò che opporre resistenza agli imperiali era praticamente un suicidio, e decise quindi di stringere un accordo con loro. In cambio della sua lealtà, Emhyr var Emreis, l'imperatore di Nilfgaard, lasciò che il barone mantenesse il controllo sul Velen.

The Witcher 3: Wild Hunt[]

Possiamo incontrare il barone in The Witcher 3 per la prima volta durante la missione Il Barone Sanguinario, dove incontrerà Geralt, a cui affiderà la missione di rintracciare la sua famiglia, da tempo scomparsa. In cambio, il barone avrebbe rivelato a Geralt informazioni sulla posizione di Ciri, che il witcher stava disperatamente cercando. Il barone infatti aveva ospitato in passato Ciri nel suo castello, dopo averla trovata ferita che fuggiva dalla Palude del Gobbo.

A seguito delle ricerce di Geralt, si scoprì che Anna e Tamara, la moglie e la figlia del barone, non erano state rapite, ma che erano entrambe fuggite per sfuggire ai continui abusi del marito, sempre ubriaco. Durante la loro fuga, Tamara e Anna furono attaccate da un Demonio; Tamara riuscì a salvarsi e si rifugiò a Oxenfurt, dove si radicalizzò alla setta dei Cacciatori di streghe. Anna purtroppo venne catturata dalle Megere della Palude del Gobbo e fu costretta a divenire la loro schiava. Prima di fuggire Anna aveva avuto un aborto. Il barone disperato, seppellì il feto morto nel cortile. Senza ricevere un degno funerale però, Dea, così il barone aveva intenzione di chiamare sua figlia qualora fosse nata, si trasformò in un Botchling.

Non appena Geralt riferirà quanto scoperto, il barone, rivelerà alcune informazioni su Ciri. Apparentemente, Ciri, mentre scappava dalla palude, si incontrò nei boschi con una bambina abbandonata di nome Gretka. Successivamente, sempre nei boschi, Ciri uccise il Re dei Lupi, un terribile Lupo mannaeo che regnava su un branco locale di lupi. Un paesano di Nido del Corvo successivamente, sperando in una ricompensam portò le due ragazze dal barone, pensando che una potesse essere Tamara Strenger, la figlia scomparsa del narone. Il barone accolse comunque le due ragazze con cibo e un letto caldo. Ciri rimase a lungo nella fortezza del barone, e a volte andò perfino a caccia con lui. Un giormo, quando tutti gli uomini del barone erano riuniti attorno un fuoco da campo, Ciri iniziò a discutere con uno degli uomini del barone; il tutto finì con una gara fra Ciri e il barone alla fine della quale, se Ciri avesse vinto, avrebbe ricevuto in premio la giumenta del barone, in caso avesse perso, avrebbe dovuto cedere la sua spada. Il tutto procedeva per il meglio, quando un Basilisco attaccò i due, catturando il barone e portandolo in cima ad una torre abbandonata per divorarlo.

Fu allora che Ciri salì in cima alla torre e, sfruttando le sue abilità magiche, comparve alle spalle del basilisco e lo uccise, salvando la vita del barone. In seguito a questo evento però, fu costretta a lasciare il Velen e a dirigersi a Novigrad, poichè il suo potere avrebbe presto attratto la Caccia Selvaggia.

In seguito, Geralt avrà la possibilità di accompagnare il barone e i suoi uomini nella Palude del Gobbo per salvare Anna Strenger. Il destino di Anna, e di conseguenza anche quello del barone, dipenderanno dalle scelte intraprese da Geralt nel corso della missione La Collina dei Sussurri. Se Geralt ha ucciso il Fantasma nell'albero infatti, la moglie del barone morirà e Phillip Strenger si impiccherà, lasciando Nido del Corvo sotto il controllo del Sergenge Ardal. Se invece Geralt ha liberato il fantasma, Anna sopravvivrà ma la sua mente ne risentirà e la donna diventerà pazza; il barone quindi la accompagnerà da un indovino tra le Montagne Blu che potrebbe essere in grado di curarla.

Commento degli sviluppatori[]

Big Quote Left.png
Phillip Strenger, meglio noto agli abitanti del Velen come il Barone Sanguinario, è uno dei personaggi interessanti e ambigui che Geralt incontra durante la sua ricerca di Ciri. È un uomo robusto dalla barba sale e pepe e il volto arcigno di un bandito, ma in realtà è un ex-soldato temeriano che ha preso il controllo di Nido del Corvo, il castello del signorotto locale, e si è dichiarato il nuovo signore della zona.
Le vesti del barone sono un misto di attrezzatura militare - un gambesone usurato, una giaccaborchiata, un pettorale e schinieri di metallo - e vesti costose che senza dubbio sono appartenute al precedente signore di Nido del Corvo. A completare il suo abbigliamento si hanno una cinghia di cuoio e una tracolla alla quale sono fissati una spada da cavaliere e un coltellaccio da bandito.
Big Quote Right.png
- The Witcher 3: Wild Hunt Artbook

Missioni associate[]

Voce del Diario The Witcher 3[]

Durante il primo incontro di Geralt con il "Barone" Phillip Strenger, il witcher restò perplesso per le molte contraddizioni dell'uomo. Questo ex soldato temeriano era indubbiamente un opportunista che, dopo la sonora sconfitta del suo esercito, prestò servizio, trattò e negoziò con l'occupazione dell'Impero di Nilfgaard. I contadini locali gli avevano dato il soprannome di Barone Sanguinario, chiara indicazione che era pronto a trattare i suoi vassalli senza tanti complimenti. D'altro canto, si dimostrò sorprendentemente gentile verso un ospite inatteso che era anche un forestiero e un ammazzamostri a pagamento.
Un altro fatto che contraddiceva il suo aspetto da brigante e il suo temibile soprannome era il modo in cui trattava i bambini e le giovani donne, per i quali dimostrava una preoccupazione sincera e quasi paterna. Ciri ebbe modo di verificarlo personalmente quando ricevette cure e rifugio sotto il suo tetto.
In cambio di informazioni su Cirilla, il Barone chiese a Geralt di aiutarlo a trovare la moglie scomparsa, Anna, e sua figlia Tamara. Entrambe erano sparite senza lasciare tracce qualche tempo prima e Phillip iniziava a perdere le speranze di rivederle. In una simile situazione, un witcher era un vero e proprio dono degli dèi.
Tuttavia, il Barone aveva nascosto a Geralt alcuni fatti, come, ad esempio, la recente gravidanza della moglie, il successivo aborto e la sua predilezione per i liquori forti e i litigi violenti.
Si scoprì che il Barone beveva regolarmente ed eccessivamente, e Geralt ebbe modo di constatare personalmente quanto poteva diventare pericoloso da ubriaco quando tornò per parlargli di ciò che aveva scoperto dallo sciamano. Phillip sapeva fin dall'inizio che sua moglie e sua figlia erano fuggite, non scomparse... ma, combattuto tra la vergogna e la preoccupazione, aveva cercato di salvare la faccia e, al tempo stesso, fare tutto il possibile per trovarle.
Sotto questo aspetto, la sua determinazione fu innegabile. Senza curarsi del fatto che un confronto con le Megere avrebbe potuto concludersi tragicamente, decise di partire per le paludi e provare a liberare Anna dalle loro grinfie.
Se la moglie del barone sopravvive:
Dicono che la vera natura di un uomo si riveli nei momenti di crisi. Il ritrovamento della moglie da parte del Barone fu indubbiamente uno di quei momenti: lo stato pietoso di Anna scosse Phillip nell'animo. Quando seppe che esisteva una fievole speranza per la cura della sua follia, il Barone si aggrappò a tale possibilità con tutte le sue forze e decise di recarsi insieme alla moglie ai confini del mondo sulle Montagne Blu per cercare aiuto per la sua mente tormentata.
Se la moglie del barone muore:
Nonostante gli sforzi congiunti del Barone, dei suoi uomini e di Geralt, non fu possibile salvare Anna. Purtroppo, le cattive notizie non finivano qui... Tamara, che si era avventurata nella palude per salvare la madre, disse chiaramente al Barone che non voleva avere più niente a che fare con lui. Avendo perso su tutti i fronti e senza dire una sola parola, il Barone tornò da solo a Nido del Corvo...
In seguito, Geralt seppe che Phillip Strenger, un tempo il terrore di tutta Velen, travolto dal dolore e dalla disperazione per la perdita di tutto ciò che aveva amato si era impiccato.

Note[]

  • Se non sei riuscito a battere il barone a Gwent in tempo nella missione Gwent: Giocatori di Velen potrai comunque ottenere la carta nel suo ufficio a Nido del Corvo.

Galleria[]

Advertisement