Uno dei Regni Settentrionali, Redania è un reame ricco che trae profitti dall'agricoltura e dal commercio. La capitale è Tretogor. Altre città importanti sono Oxenfurt, sede della prestigiosa Università, e la città libera di Novigrad. I Regni confinanti sono Kovir e Caingorn a Nord-Ovest, Kaedwen ad est, Aedirn a Sud-Est e Temeria a sud.

Per secoli è stata in guerra con Temeria, suo principale competitore nel nord. Il paese possiede il migliore servizio di intelligence del mondo, e il suo governo è fortemente influenzato dalle maghe.

Re Vizimir II di Redania fu assassinato durante la Seconda Guerra con Nilfgaard. Durante l'interregno il paese fu governato da un Consiglio Reggente capeggiato da Sigismund Dijkstra, allora a capo dei servizi segreti redaniani, e da Filippa Eilhart, maga e consigliera di re Vizimir II.

Emblemi nazionali[modifica | modifica sorgente]

Araldica[modifica | modifica sorgente]

Big Quote Left.png
I colori del Regno di Redania sono bianco e rosso, e lo stemma araldico è da tempo immemore l'aquila d'argento in campo rosso. Di quest'aquila, l'antico simbolo di Re Abrad Vecchia Quercia, esistono svariate rappresentazioni, nonostante il simbolo attuale sia quello scelto e approvato da Re Radovid IV tramite un editto: Rosso, con un'aquila d'argento incoronata che stringe negli artigli uno scettro. L'aquila campeggia su uno scudo adornato con una croce, che è il simbolo di Jamurlak, paese che si trova tra i fiumi Buina e Braa, reso vassallo della Corona di Redania durante il regno di Radovid il Calvo.
Big Quote Right.png
- Jan di Attre, Stemmi Araldici delle Rispettabili Famiglie Reali e Cavalleresche, i loro simboli e la loro storia[1]


Attuale stemma araldico redaniano Vecchio stemma araldico redaniano, in uso ai tempi di Abrad Variante con l'aquila a due teste Variante con l'aquila a due teste realizzata da Stanislav Komárek

Bandiera[modifica | modifica sorgente]

Attuale bandiera redaniana

Redaniani noti[modifica | modifica sorgente]

Monarchi:

Regine:

Altri:

Principali città e fortezze[modifica | modifica sorgente]

Regioni[modifica | modifica sorgente]

The Witcher[modifica | modifica sorgente]

Dal glossario[modifica | modifica sorgente]

Glossario Redania

Redania confina con Temeria a nord. E' governata da Radovid V, anche conosciuto come Radovid l'Austero, figlio di Re Vizimir assassinato. Il re aveva 13 anni quando il padre venne ucciso e il Concilio Reale assunse il potere fino a che il principe non raggiunse la giusta età. Dopo l'incoronazione, Radovid divenne famoso per trattare brutalmente con coloro che avevano ostacolato lui e sua madre Hedvig. Le principali città di Redania sono la capitale Tretogor, la città libera di Novigrad, che possiede una duratura autonomia , e Oxenfurt, con la sua famosa università.

Uno dei Regni Settentrionali, Redani è un reame ricco che trae profitto dal commercio e dall'agricoltura. Per secoli, è stata in guerra con Temeria, che suo principale competitore nel nord. Il paese possiede il miglior servizio di intelligence del mondo. Il governo di Redania è fortemente influenzato dalle Maghe.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

The Witcher 2: Assassins of Kings[modifica | modifica sorgente]

Dal diario[modifica | modifica sorgente]

Redania Redania

Redania, situata tra i fiumi Buina e Pontar... rispettivamente a nord e a sud... è uno dei Regni Settentrionali più importanti. Lo stemma del regno è un'aquila d'argento su sfondo rosso con una corona, uno scettro e un piccolo scudo nero con una croce dorata. Nonostante i recenti disordini, il paese è sopravvissuto intatto alla crisi provocata dalla morte di Re Vizimir il Giusto. La capitale della Redania è Tretogor, dove risiede il trono di Re Radovid, ma l'area più popolata è la città libera di Novigrad, la capitale del mondo, centro e culla della cultura, dove gli eruditi possono sopravvivere senza problemi, a patto di evitare i vicoli. Un'altra città che vale la pena menzionare è Oxenfurt, popolata da studiosi e sede della mia alma mater. Durante l'ultima guerra contro Nilfgaard, la Redania si alleò con Temeria, l'Aedirn, il Kaedwen e gli altri Regni Settentrionali per respingere gli invasori. In questa occasione, la guardia reale della Redania assunse un ruolo fondamentale nella battaglia di Brenna.

The Witcher 3: Wild Hunt[modifica | modifica sorgente]

In The Witcher 3, la Redania è governata da re Radovid V, il cui obiettivo è la conquista della Temeria, avendo già annesso Kaedwen e Caingorn.

La Redania è attualmente in guerra contro l'Impero di Nilfgaard e, a seconda delle scelte di Geralt, il conflitto più concludersi a favore di una o dell'altra nazione.

Parte della missione principale e l'espansione Hearts of Stone si svolgono nei territori della Redania meridionale, in una regione a cavallo tra Novigrad e Oxenfurt nota come Lande Ventose.

Video[modifica | modifica sorgente]

The_Witcher_Lore_ITA-_Regni_Settentrionali_-_La_Storia_di_Redania

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  1. Dalle note riguardanti Radovid IV
*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.