FANDOM


Tea e Vea erano due guerriere Zerrikaniane, tanto belle quanto letali. Armate di affilatissime sciabole, accompagnavano il cavaliere Borch Tre Taccole ovunque andasse, il quale girava disarmato poiché si affidava completamente a loro per proteggere la sua persona. Borch si riferiva alle due guerriere chiamandole "le sue armi". Le loro abilità infatti erano ineguagliabili. Vea era più alta di Tea e il suo vero nome era "Alveaenerle", che aveva accorciato in un forma più pronunciabile nella lingua comune.

Tea e Vea compaiono nel racconto "Il limite del possibile" ("Granica możliwości"), che fa parte della raccolta La Spada del Destino.

In Wiedźmin: Gra Wyobraźni GDR Modifica

Alveaenerle è una degli abitanti di Zerrikania che compaiono nel gioco di ruolo cartaceo, ma non ci sono indicazioni sul fatto che sia in qualche modo collegata alla "Vea" del racconto.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.